ECOGRAFIA dei TESSUTI MOLLI

L'ecografia dei tessuti molli viene eseguita per lo studio dei linfonodi benigni (di tipo reattivo-infiammatorio) e neoplastici (es. metastasi, linfomi, ecc.) inguinali, ascellari e del collo. Altre indicazioni classiche sono lo studio di lesioni nodulari come le alterazioni infiammatorie, i lipomi e le cisti. L’ecografia delle parti molli viene, infine, utilizzata per l’identificazione e stadiazione di ernie inguinali, ombelicali, addominali, scrotali. 

 

E' una metodica diagnostica non invasiva che, he consente lo studio dei tessuti molli, quali sottocute e cute di tutti i distretti corporei.

 

È possibile, inoltre, attivare la funzione eco-color-doppler per valutare l’eventuale vascolarizzazione delle lesioni individuate.

tessuti molli.jpg
Richiedi informazioni: Tel. 06 20427604 - Cell. 346 2356488